Fino al 31 dicembre 2016 stop al ticket NASPI per cambio appalti e fine cantiere in edilizia


In GU n. 47/2016 la legge 25 febbraio 2016, n. 21 che ha convertito il decreto legge milleproroghe 30 dicembre 2015, n. 210 il cui nuovo art. 2-quater blocca temporaneamente il pagamento del ticket sui licenziamenti a finanziamento della NASPI per gli esoneri già previsti fino al 31 dicembre 2015 dall’art. 2, comma 34, della legge n. 92/2012.

SI tratta di:

a) licenziamenti effettuati in conseguenza di cambi di appalto, ai quali siano succedute assunzioni presso altri datori di lavoro, in attuazione di clausole sociali che garantiscano la continuita’ occupazionale prevista dai contratti collettivi nazionali di lavoro stipulati dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro comparativamente piu’ rappresentative sul piano nazionale;

b) interruzioni dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato, nel settore delle costruzioni edili, per completamento delle attivita’ e chiusura del cantiere.

il ticket licenziamenti nei casi indicati non è dovuto fino al 31 dicembre 2016.

Alle minori entrate (38 milioni di euro) suppliscono le risorse del Fondo sociale per occupazione e formazione  (art. 18, comma 1, lettera a), del decreto-legge n. 185/2008, convertito dalla legge n. 2/2009).

(4)